Mi chiamo Helen Karagiorgou  e possiedo un’impresa di giardinaggio con serre nelle quaili coltiviamo nel corso di tutto l’anno  ortaggi e pianticelle.

La nostra non è una regione calda durante l’intera stagione e per coltivare tutto l’anno sfruttiamo le biomasse e gli oli per la produzione di combustibili.

 

La biomassa e in particolare i residui agricoli che utilizziamo sono una materia prima meno costosa e senza impatti negativi sull’ambiente.

 

DOMANDA:  Ci può dire qual’è la percentuale delle biomasse e degli oli sfruttati nella sua impresa?

 

RISPOSTA:  Utilizziamo metà biomasse metà residui agricoli poichè di biomasse non possiamo procurarsene sempre subito per soddisfare il nostro fabbisogno energetico.

 

 

DOMANDA: Ci dica, per esempio, quante calorie genera 1 kg di biomassa?

 

RISPOSTA:  In generale  1 kg di  residui agricoli genera 3.500 – 5000 calorie in funzione dell’umidità della materia prima. Quanto più umida è la materia prima tanto meno calorie vengono bruciate durante il processo.

 

DOMANDA:  Le autorità locali Le hanno informato dei programmi per lo sfruttamento delle biomasse e le altre energie rinnovabili?

 

RISPOSTA:  No, il governo non ci ha dato informazioni. Dopo aver costruito le serre ci siamo interessati a sapere quale sarebbe la materia prima meno costosa e abbiamo deciso di utilizzare energia da biomasse.

 

DOMANDA:  Avete un certo supporto tecnico da consultanti?

 

RISPOSTA:  No, non ne abbiamo. Noi stessi ci siamo occupati di trovare delle informazioni sull’utilizzazione delle biomasse e fin adesso faciamo tutto soli senza nessun supporto specializzato.

 

DOMANDA:  La gente della zona accetta lo sfruttamento delle biomasse ed in generale lo sfruttamento delle fonti rinnovabili?

 

RISPOSTA:  Si, credo che lo stia acettando visto I problemi della tutela dell’ambiente. La gente capisce già che ci serve dell’alternativa e questa alternativa sono le energie rinnovabili che però implicano in primo luogo l’approviggiamento della materia prima, tanto importante perche i produttori si sentino preparati, nel corso dell’anno, per poter ben cuarare le piante e le coltivazioni. Questo è uno degli svantaggi dello sfruttamento delle biomasse ma credo che man man il problema sarebbe risolto perche la gente possa utilizzare questo tipo di energia.

 

DOMANDA:  A Lei viene insegnato come sfruttare le biomasse e Lei preferisce una formazione più detagliata su questa materia specifica?

 

RISPOSTA:  No, e preferirei che ci si insegni ancora questa materia specifica perche possiamo sfruttare le biomasse ed altrettanto altre fonti di energia rinnovabile che siano economicamente vantaggiose per me e nello stesso tempo con abbastanza impatti positivi sull’ambiente.

 

DOMANDA:  Lei, che tipo di formazione preferisce? 

 

RISPOSTA:  Ma, preferirei, un insegnamento che mi garantisce un contatto diretto perche io ottenga le risposte giuste a tutte le domande sorse durante il corso.

 

DOMANDA:  Lei, darà la possibilità di ulteriore formazione al personale aziendale?

 

RISPOSTA: Si, perche no. Quanto più informato ed il personale di un’impresa tanto più entrate e benefici ci sono.